Dark night

Ciao ragazze/i sono ancora io Bella Swan

quello che segue è il mio LIBRO.

 Mi sono divertita a creare il continuo di Breaking Dawn

quest è il primo capitolo, gli altri li potrete trovare nelle paggine allegate a questa, vi prego di avere un po di pazienza e arriveranno gli altri capitoli.

Vi ringrazio per aver visitato il nostro sito.

Buona lettura a tutti voi.

vi adoro.

By

Morsetti delicati

Bella Swan

 

Ps. commentate qui sotto o sulla pagina commentate.

 

Dark night

1 UN'INASPETTATA SORPRESA

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Eravamo a caccia io Edward e Nessie,vedendo Nessi cacciare con noi ripensai a quando era piccola e gli davamo il sangue dei donatori.

ripensando ai vecchi tempi, mi ricordai di come non l'avessi quasi persa, e del pericolo che avevamo corso a metterci contro i Volturi, una famiglia di vampiri molto potente che presiede a Volterra e che controlla che tutti rispettino le leggi dei vampiri..... Non riuscii a trattenere un brivido lungo la schiena, quindi cacciai via dalla mente qui brutti ricordi, e ricominciai a bere il sangue della carcassa del cervo, ancora tralle mie mani.

Nessie non era troppo lontana da me e Edward, quindi con la coda dell'occhio riuscivo a vederla, ad un certo punto sentii un umore familiare e mentre mi voltavo, notai che anche Nessie e Edward si stavano voltando.

"Hei! ciao Jake. Come va?" saluto Edward

"non male... e a voi come va?"

"bene" risposi io "come mai da queste parti?" chiesi, anche se sapevo già la risposta. Anche Jacob sapeva che già lo sapevo e alzò gli occhi al cielo.

"Come se già non lo sapessi" disse e in quel preciso istante Nessie abbandono il suo cervo e si diresse verso Jacob.

Erano passati sei messi da quando Nessie aveva smesso di crescere e che si era messa con Jacob ma ancora non riuscivo a capacitarmene faceva un certo effetto vedere la mia unica bambina crescere e volare via.

"dove vai Nessie? Non ti ricordi che oggi avevi promesso di stare con me, e aiutarmi con le faccende di casa?" cercai una scusa per non farla andare ma suonava molto banale anche alle mie orecchie.

"E dai mamma..... Chiedilo a zia Alice!" disse con un pizzico di acidità nella sua voce melodiosa.

"Nessie !" la ammoni severo Edward

"Non fa niente amore." lo calmai " vai pure” dissi a lei “ma sappi che non pulirò la tua stanza te la pulisci tu quando torni" l'avvertii sperando che quella piccola insignificante minaccia le facesse cambiare idea.... ma non funzionò quindi aggiunsi:

"e tu Jake" dissi "mi raccomando....."

"certo certo, stai tranquilla" mi interruppe.

Sospirai, combattere con Jacob era inutile, ma sapevo che era al sicuro con lui quindi lasciai correre.

"mamma non ti preoccupare, ti prometto che non faremo tardi, lo giuro" mi venne in contro e mi abraccio, mi mostro un'immagine di me e suo padre in casa insieme,da soli,che potevamo fare quello che volevamo e... "Renesmee Cullen . Cosa..?" mi interruppe con una risata sonora, poi mi mostro un orologio che indicava le 20,30, l'ora in qui sarebbe tornata.

Loro andarono via, mano nella mano, e sparirono nella foresta.

Io e Edward restammo soli, cacciamo un altro po', ero molto assetata e poi domani sarebbe stato lunedì, il che voleva dire che dovevamo andare a scuola e fingere di essere tutti fratelli....ecc, quindi mi dovevo rifornire di sangue.

Finita la caccia aspettai che Edward terminasse di bere il suo cervo per poi tornare a casa.

mentre aspettavo guardavo da dove se ne erano andati via Nessi e Jakee, e mi sali un moto di irritazione.

Edward, che nel frattempo aveva finito, noto la mia postura rigida e mi venne in contro, a braccia larghe, per avvolgermi in un abbraccio. Io accettai volentieri e mi accoccolai tra le sue braccia. Mi tenne stretta per qualche secondo, poi mi diede un bacio sulla fronte "Non ti preoccupare, ho letto nei pensieri di Jacob.Va tutto bene,stai tranquilla" mi disse e io mi rilassai, in punta di piedi mi avvicinai al suo orecchio e gli sussurrai dolcemente "Ti amo" lui rise fragorosamente e mi disse "Lo so. Ti amo anche io" mi prese il viso tra le mani e lo avvicino dolcemente al suo e mi bacio.

"Prima di tornare a casa, ti va di passare a salutare gli altri ?”mi propose dopo un po’, ci pensai su un secondo, poi senza comunicargli la mia decisione, cominciai a correre in direzione della casa bianca, ridendo. Edward mi raggiunse, e superò, senza fatica e arrivando primo. La nuova casa che Esme aveva progettato,e costruito,con gli altri, era nello stesso stile di quella a Forks,purtroppo non potevamo più stare li, Carlisle aveva già lasciato il lavoro da un anno,perché la gente cominciava ad insospettirsi, del fatto che non cambiava mai, ma abbiamo aspettato un anno prima di andarcene cosi che mio padre non si perdesse le fasi della crescita di Nessie, dato che erano anche accelerate, e poi sono cosi affezionati l'uno all'altra, che e stato tremendo dovercene andare, ma almeno continuiamo a sentirci per telefono tutti i giorni.

Raggiunsi Edward e lo presi per mano e entrammo.

Dentro tutti erano immersi nelle loro attività ricreative. Esme disegnava progetti canticchiando al piano di sopra, Alice come al solito metteva in ordina la casa già perfetta, ma lei esiga la perfezione in tutto, guarda anche il millimetro messo male, Carlisle era nel suo studio e leggeva un libro, Rosalie e Emmett non erano a casa probabilmente erano da soli da qualche parte.

"Edward! Bella!" esclamo Alice e ci corse incontro

"Ciao Alice" Dissi ridendo "Come sempre insegui la perfezione è?" Risi più forte, lei mi fece una linguaccia.

"Vieni con me!" disse, poi mi prese per mano e mi trascino via, ma prima diedi un'occhiata a Edward e lui con un gesto della mano mi fece capire che Alice aveva in mente i vestiti.

Dopo essere stata per più di due ore a fare da manichino ad Alice, scendemmo per stare con il resto della famiglia.

Edward mi stava aspettando ai piedi della scala, si vede che voleva andare via , per restare un po’ da soli, e ripensandoci anche io avevo voglia di restare un po’ da sola con lui.

"Andate via?" chiese Alice un po’ triste, vedendo i piani che aveva in mente Edward per l'immediato futuro.

" si Alice" dissi "dobbiamo tornare a casa, che se torna Nessie rimane fuori al freddo ad aspettarci" cercai una scusa valida "non ti preoccupare, ti prometto che torniamo domani" la rassicurai sentendomi in colpa per avergli mentito, e lei si calmo. Io e Edward salutammo tutti e uscimmo dal retro per andare a casa nostra

Erano le 18,00 e fuori cominciava a fare buio, la foresta era bellissima sopratutto di notte perché i colori sono più scuri. Ogni animale si rintanava, o stava in pieno silenzio appena passavamo noi, e il loro battito cardiaco accelerava. Arrivati a casa, io mi sedetti sul divano a guardare il fuoco scoppiettante,Edward mi fissava impedì sula soglia di casa.

"vieni qui!" dissi, allungando una mano verso di lui che mi stava venendo in contro. Si sedette accanto a me sul divano, e mi cinse la vita con un braccio e mi avvicino a lui, e con la mano libera mi prese la testa e mi bacio, la sua mano scivolo giù lungo la mia schiena e io ebbi un brivido di piacere… mi abbandona completamente tra le sue braccia e...

Quando Nessie torno a casa, io stavo leggendo un libro che mi aveva prestato Carlisle, e Edward stava suonando dolcemente al pianoforte la mia ninna nanna. Nessie si sedette accanto a me ara strana come spaventata,timorosa,come se la stessi riprendendo per qualcosa che non doveva fare.

"cosa succede tesoro?" chiesi preoccupata

"niente" rispose lei

Edward smise di suonare "cosa?!" disse alzandosi di scatto dallo sgabello "devo andare a parlare con Jacob, immediatamente" urlò

Vidi Nessie impallidire e mi chiesi cosa potesse mai aver fatto Jake per far alterare cosi Edward

"cosa è succede?" chiesi dando voce alla mia domanda. Sollevai lo scudo per lasciar scoperta la mia mente e pensai " Edward calmati guardala è spaventata ti prego spiegami e calmati"

" calmati?! quel cane si è portato a letto nostra figlia!" mi lasciai sfuggire un sibilo sconvolto tra i denti serrati ma mi sforzai di calmarmi in fondo è quello che avevo appena detto di fare a Edward.

"Quando è successo? e perché non me lo hai detto?" chiesi.

Nessie mi disse " è successo tre giorni fa..."

"perché non me lo hai detto?"richiesi visto che non andava avanti.

"perché avevo paura che vi arrabbiaste con me" rispose e scoppio a piangere.

Guardai Edward e gli comunicai mentalmente " calmati infondo non è successo niente"

ma fu inutile dirlo perché si era già calmato e aveva un'aria triste.

Io abbracciai Nessie e la consolai "dai non ti preoccupare,non fa niente, però avresti dovuto dircelo prima" le dissi, lei si asciugo gli occhi e disse " ok, scusate mamma, papà"

Edward si avvicino e l'abbracciò

"papà?"disse ancora nervosa,Edward si irrigidì di nuovo

"cosa succede ora?" chiesi notando la rigidità di Edward

"andiamo da Carlisle!"

"papà! ti prego calmati, non ne sono sicura"

"ecco,a punto,stiamo andando da Carlisle proprio per verificare" si dissero.

Io non ci stavo capendo niente,e mi stavo cominciando ad incavolare " mi spiegate di cosa state parlando?" chiesi.

"Mamma è da quando io e Jake abbiamo..... che mi sento strana" e li capii di cosa stavano parlando

"Nessie! ti rendi conto di cosa potrebbe succedere?! sei mezza vampiro e mezza umana e lui è un licantropo!!"

Dissi più che preoccupata ricordandomi quello che era successo a me con lei in grembo.

"lo so mamma" disse "è per questo che sono preoccupata" mi confido.

"ok, ora andiamo da Carlisle per favore?" chiese Edward ansioso

"d’accordo ,andiamo" dissi e Nessie annui.

Arrivati da Carlisle spiegammo tutto agli altri,come me e Edward, rimasero scioccati, soprattutto Rose che era già pronta ad andare ad uccidere Jacob se fosse successo qualcosa a Nessie.

Carlisle gli fece un'ecografia,e risulto che Nessie era veramente incinta

" a quanto pare,Bella,il bambino è come era Nessie... più o meno"disse Carlisle quando finirono di fargli l'ecografia, e io sentii che mi stavano per cedere le gambe, così mi appoggiai a Edward, che mi cinse la vita e mi bacio la fronte.

"in che senso più o meno?"chiesi.

"nel senso che cresce veloce come lei quando era dentro di te, ma il suo sacco amniotico,non è duro,quindi presumo che neanche la sua pelle sarà dura come la nostra" fece una pausa poi continuò "visto che il suo sacco non è duro, ho potuto prelevarne un campione,e le coppie di cromosomi sono ventitre, come nei licantropi, o in lei, quindi immagino che sarà mezzo licantropo e mezzo vampiro" mi spiego " ma non ne posso essere sicuro"

" ma lei come farà?" chiesi agitata "lei non è umana, non possiamo trasformarla in vampiro all'ultimo secondo per salvarla"

"Beh....penso che lei non ne avara bisogno, visto che è forte come una di noi, non credo che rischi la vita" mi rassicuro, e mi resi conto di essere troppo agitata quindi cercai di calmarmi.

Andai a chiamare Jacob per farlo venire qui a parlare.

"Jacob potresti venire qui per piacere?" chiesi quando rispose con voce assonnata "Bella! ma sono le 23,30 di notte!" si lamento lui

"Lo so ma devi venire lo stesso !" dissi più acida.

"d’accordo, arrivo!" disse con vece più seria, probabilmente si era accorto del mio tono di voce che di solito non ho con lui.

Dopo venti minuti bisso alla porta. Si era trasferito qui vicino per restare con Nessie,veniva a scuola con noi , e per pagare la scuola e l'affitto lavorava in un autofficina di pomeriggio.

"Eccomi!" disse " ma scusa, come mai non siete a casa vostra? io sono passato prima li" si volle informare lui, e a me sali il nervoso "vuoi sapere il perché?" chiesi acida "prova ad indovinare" dissi indicando Nessie sdraiata sul divano con un colorito poco salutare."cosa è successo?" chiese lui andando immediatamente verso di lei,ma Edward gli si paro davanti impedendogli di andare avanti

"non ti preoccupare, sta bene.... per il momento" disse poi gli poso una mano sulla spalla e gli disse " vieni! dobbiamo parlare" lo disse in modo gentile, affettuoso, non arrabbiato, ma infondo era giusto cosi, non era colpa di Jake se Nessie era rimasta incinta.

Arrivati in una piccola radura poco lontano da casa Edward si fermo e si giro verso Jake.

" Jake... è incinta" gli disse, e lui rimase perplesso

"cosa?" chiese

"è incinta" ripetei io.

"chi?" richiese

"Nessie!! chi se no?" dissi esasperata. Lui spalanco gli occhi e balbetto

"cosa?....no...ma... come?...mio dio cosa ho combinato?"

poi si sedette su una roccia li accanto e si mise le mani tra i capelli.

"è in pericolo?" chiese quando riuscì a parlare di nuovo.

"Carlisle pensa di no" lo rassicuro Edward,e Jake tiro un sospiro di sollievo ma rimase rigido.

"scusate... è tutta colpa mia"

"calmati Jake! nessuno ti sta dando la colpa di niente" cerco di spiegargli Edward, ma sapevo come era fato Jake, e non si sarebbe dato pace, fin quando non saremmo stati certi, che a Nessie non sarebbe successo niente.

Dopo un po’ chiese " si sa.... cosa sarà il.... bambino?"

" No.... non lo sappiamo... ma... Carlisle è riuscito a scoprire, che le coppie cromosomi del bambino, sono ventitre ,come quelle di Nessie ,o le tue...."

"quindi....?" chiese lui vedendo che Edward si era bloccato.

"quindi...il che vuol dire, che potrebbe essere meta vampiro e meta licantropo, oppure umano e vampiro,oppure solo licantropo." disse. Poi aggiunse " dobbiamo aspettare che nasca per saperlo"

"sempre se Nessie lo voglia" lo corressi io ricordandomi la faccia che aveva fatto quando gli avevamo confermato i suoi sospetti. Sospirai al ricordo

"Jake! tu cosa hai intensione di fare?" chiese Edward

"non lo so.... ma sono sicuro di una cosa... non abbandonerò Nessie!... la amo!... e non mi tirerò indietro dai miei doveri!" disse serio, e sembrava persino un po’ offeso dalla domanda posta da Edward.

" Hu ma che bello!" commentai sarcastica

"ora Alice saprà come impegnare il suo tempo adesso..... organizzando il matrimonio....uff"

Tornammo a casa

e trovammo Nessie sdraiata sul divano che reggeva un bicchiere con del sangue dentro

e io mi ricordai quando c'ero io sdraiata li con quel bicchiere in mano

"o..mio...dio..." ansimo Jake e corse verso di lei "ti prego perdonami amore" la imploro lui.

" per cosa ti devo perdonare? io non sto soffrendo" lo rassicuro Nessie accarezzandogli una guancia "Nonno a voluto vedere come reagisce il bambino al sangue..... e mi sa che si nutrirà di sangue perché non sta cercando di espellerlo come invece facevo o quando mamma mangiava cibo normale" fece una smorfia al ricordo "bleeeeh" mugugno. Una risata nervosa mi scoppio tra i denti. Presi Carlisle da parte... Nessie non mi convinceva." sicuro che non sente dolore?...stara bene veramente?..E...."

" calma! calma!... Bella sta tranquilla andrà tutto bene... non ti devi agitare." cerco di calmarmi " grazie Carlisle.... di tutto" mi sorrise poi disse

" di niente per voi questo e altro" ricambiai il sorriso.

tornai da Nessie e Jake per chiedergli come avevano intenzione di procedere, e li trovai con le fronti appoggiate una contro l'altra, e con le mani intrecciate

"avete intensione di tenere il bambino vero ?" chiesi anche se4 sapevo già la risposta.

" si... ecco... mamma... io ho un po’ paura però!" " non ti preoccupare tesoro... è normale avere paura... non puoi capire quante che ho provata io "dissi cercando di ridere per infondergli un po’ di tranquillità

" mamma.... io non ho paura per me ma per il bambino!" disse lei sospirando

" mia cara... a cosa pensavi mi stessi riferendo ?!..... io sono quasi morta pur di farti nascere... e non ho mai avuto paura per me neanche un secondo" dissi poi cercando di calmarmi aggiunsi " quindi so perfettamente come ti senti"

" si hai ragione scusa mamma"poi continuo" ma cosa succede se lei non si ferma come mi sono fermata io.... se continua a crescere e poi...." non riuscì a terminare la frase perché scoppiò a piangere non seppi come rispondere ma tra un singhiozzo e l'altro riuscii a dire "faremo in modo che la sua breve vita sia felice" era l’unica consolazione che potevo dargli.

Ormai era mattina, ed io e gli altri dovemmo andare per forza a scuola, anche perche era il primo giorno e non potevamo dare nell’occhio facendoci notare più del necessario. Carlisle si prese un mese di ferie, per fare in modo, di non allontanarsi da Nessie.Durante l’ora di chimica avanzata, che frequentavo insieme a Edward e Alice, mi accorsi, grazie ad Edward, che il mio scudo, man mano che passavano i minuti si stava estendendo, per quanto ero nervosa

“Amore? Cosa stai combinando?” mi chiese a voce bassa per fare in modo che le orecchie umane non sentissero, a un certo punto della lezione, io che non mi ero accorta di niente non capii di cosa stesse parlando cosi lo guardai con aria interrogativa.

“sento i tuoi pensieri” rispose alla mia domanda muta sospirai e cercai di concentrarmi sullo scudo.

Prima di rimetterlo al suo posto gli comunicai:“scusa, è che sono troppo tesa, non me ne era nemmeno accorta” lui mi sorrise e mi porse la mano sotto il tavolo, io la presi e la strinsi ricambiando il sorriso.

A pranzo ci sedemmo tutti insieme ad un tavolo della mensa, per me era la prima volta che andavo a scuola dopo essere stata trasformata da Edward, e non so perché, ma il modo in qui mi guardava la gente mi piaceva mi faceva sentire …..non so…bella! Ma non solo, mi faceva anche sentire potente, perche oltre a elogiarmi con lo sguardo, avevano anche un po’ di timore, sia per me che per la mia famiglia.

Lo so non mi dovrebbe piacere cosi..... ma non posso negare che mi faceva sentire bene.

Ha quanto pare a Edward non faceva piacere che i ragazzi mi guardassero cosi, inceneriva con lo sguardo quelli che mi fissavano direttamente, sempre cercando di non farsi vedere da me, ma non ci riusciva……”Amore! non c’è bisogno che terrorizzi tutti i ragazzi che si avvicinano, so badare a me stessa…..e poi… a me non interessano lo sai bene, voglio solo te... per sempre!” dissi e gli diedi un bacio casto e svelto ma che esprimeva bene il mio amore per lui.

“lo so bene. Ma a me danno fastidio i loro pensieri su di te”

“non farci caso pensa solo a quello che ti dico io” gli dissi e gli presi la mano.

Finalmente fini la scuola e tornammo a casa. Non appena entrai andai subito da Nessie per verificare le sue condizioni, e, a quanto pareva, ero stata in pensiero tutto il giorno per niente.

Edward si mise al pianoforte e comincio a suonare la ninna nanna che aveva scritto per Nessie dopo la sua nascita, terminata quella passo alla mia.

Commenti: 14
  • #14

    Fede97 (mercoledì, 26 marzo 2014 17:52)

    Questa continuazione è fantastica...sei grande!!!!<3

  • #13

    Juicers Reviews (sabato, 27 aprile 2013 21:38)

    I just shared this upon Twitter! My pals will definitely enjoy it!

  • #12

    tvorba internetových stránek (giovedì, 10 maggio 2012 03:59)

    is soon

  • #11

    junior88 (martedì, 10 gennaio 2012 10:28)

    Ho letto tutti e tre i capitoli e devo dire che mi hanno lasciato senza fiato. Piacevoli da leggere. E' il seguito adatto di Breaking Dawn, peccato che tu non lo possa pubblicare. Fammi sapere quando ci sarà il seguito...

  • #10

    Esme (mercoledì, 30 novembre 2011 15:39)

    ho letto i primi tre capitoli...tranquilla... nn appena scriverai qualcos'altro fammelo sapere....
    baciiiii

  • #9

    le ragazze dannate (martedì, 29 novembre 2011 17:04)

    Ps. vorrei dire a SCIROCCO ke io nn sono laureata in lettere nn sono certo un genio... e nn pretendo neanche di esserlo..... questo è uno scritto amatoriale.... anche incompiuto sè per questo.... è stato critto cosi tanto per passare il tempo... e messo qui su questo sito x condividere cn delle amiche la passione che ci unisce per la saga di Twilight... e per cuanto mi riguarda se nn ami questa saga e sei qui solo per criticare in questo modo puoi anche andare a buttarti di sotto da un burrone... mi raccomando scegliene uno molto profondo!!!-.-

    cordiali saluti...

    la scrittrice di quel ke hai letto!!!!!! -.-

  • #8

    le ragazze dannate (martedì, 29 novembre 2011 16:55)

    oi amore.... ciaooooooooooooo.... no nn ti preoccupare nn finisce cosi è ke lo devo ancora riportare sul pc.... ma nn ho mai tempo xk io quest'anno ho gli esami di maturita e a scuola mi stanno tartassando.... in piu sto anche studiando per la patente giovedi 1° dicenbre ho gli esami di teoria.... e poi ad esserre sincera sto passando anche un momento del blocco dello scrittore XD.... cmq no assolutamente nn è finita cosi nn ho alcuna intenzione di lasciarlo cosi.....
    nn mi ricordo bn dove sn arrivata ma mi pare ke altri tre o quattro capitoli gia li ho fatti :) ;)

    morsetti delicati

    Bella Marie Swan Cullen
    XD :)
    <3

  • #7

    Esme (giovedì, 24 novembre 2011 16:26)

    ei tesoro... nn dirmi che finisce qui... vorrei assolutamente leggere il seguito! cm posso fare?

  • #6

    scirocco (venerdì, 12 agosto 2011 08:00)

    Imparare a scrivere in italiano corretto non ti sembra una buona idea prima di scrivere "libri"?

  • #5

    le ragazze dannate (mercoledì, 02 marzo 2011 09:57)

    qui ci sono solo 2 capitoli e mezzo e di la altri
    perchè in quel momento avevo un buco nella mia creativita e ora lo colmato
    quindi ora lo metterò tutto su una pagina sola
    oppure lo dividero per capitoli
    :)
    spero di essere riuscita a darti una spiegazione ciao ciao
    byby
    Bella Swan
    sempre senza Cullen

  • #4

    Allexsandra (venerdì, 22 ottobre 2010 18:45)

    scusa ma questo libro a due acpitoli e mezzo mentre nella pagni accanto ci sono il quinto e il sento.

    E il 3e il 4?
    dove sono finiti?

  • #3

    lovebook (domenica, 02 maggio 2010 12:58)

    grazzie mille a tutte e due verrei pexò che mi poteste dare anche qualche consiglio come procedere, sarebbe ben accetto ciao
    by
    morsetti delicati
    Bella Marie Swan

  • #2

    kikketta (venerdì, 30 aprile 2010 15:40)

    vai così giulia!

  • #1

    Lilli (martedì, 27 aprile 2010 13:22)

    ciao volevo dirti che questo libro è fantastoco sei una grande se dovesse uscire il continuo di Breakingh Dawn (cosa impossobile vorrei che fosse proprio cosi
    by
    Lilli